Baska Voda

Baska Voda (pronunciato [bâʃkaː vɔ̌da]; italiano: Porto Bestonio), è un comune della Croazia nella spalatino-dalmata.

Ha una popolazione di 2.775 (2011 censimento), 96,2% dei quali sono Croati.

Si trova sulla costa adriatica della Dalmazia 10 km a nord ovest di Makarska.

Nei tempi antichi, il piccolo villaggio di Bast immerso da una sorgente d'acqua dolce che ha fornito l'area Biokovo.

Nel corso del 18 ° secolo, dopo la cacciata dei turchi, il suo abitante lasciato alle pendici del San Ilija di (di Elia) Ridge e scese verso la riva, dove hanno stabilito Baska Voda, oggi un noto centro turistico sulla riviera di Makarska.

Il nome Baska Voda è mitologica di origine ed è collegata con Biston, il patriarca della tribù tracia Biston, figlio di Ares, il dio greco della guerra, e la dea Calliope, protettrice di acqua.

Il forte militare e molle vicino a Baska Voda confermano questa teoria. Alcuni dei siti archeologici più ricchi che hanno dato reperti di epoca romana sono sulle alture di Gradina e dei suoi dintorni.

Tra questi luoghi di sepoltura con urne, lampade, gioielli, monete con la testa di Alessandro Severo Aureliano e lapidi con i nomi dei 13 degli antichi abitanti di Baska Voda, la più bella di che commemora un ragazzo di nome Ursino, che è morto in un naufragio tra 100 e 150 dC.

Baska Voda prima apparizione sulla carta geografica "Coranelli", prodotto nel 1688, come "Basca".

E 'stato un piccolo villaggio che ha prosperato per l'agricoltura e la pesca.

La chiesa tardo barocco di S. Lovro (Lorenzo), costruita nel 1750, probabilmente occupa un sito antico, mentre la chiesa parrocchiale di San Nicola (Nicola), il santo patrono dei viaggiatori e marinai, è stato costruito nei primi anni del 20 ° secolo.

Fonte: https://en.wikipedia.org/wiki/Ba%C5%A1ka_Voda

Webcam: Baska Voda